La Valle di Gressoney

Gressoney è la terra dei “Walser”, popolazione di origine germanica che tra l’XI e il XIII secolo venne a stabilirsi sul versante italiano del Monte Rosa dal vicino Vallese e che da sempre era dedita al commercio, tanto che la Valle di Gressoney era definita “Kramertal”, la Valle dei Mercanti.

In particolare, nella valle del torrente Lys, i walser hanno fondato i villaggi di Gressoney, Issime e Niel, piccola frazione nel comune di Gaby. Ancora oggi l’architettura Walser caratterizza i centri storici di Gressoney, ma anche le tradizioni, i costumi e la parlata germanica, il cosiddetto “titsch”, mantengono vivo il legame con il passato e le terre di origine. Verso la fine del XIX secolo ebbe inizio a Gressoney l’attività turistica. La località era infatti nota per le sue incantevoli bellezze naturali, tanto che la Regina Margherita l’aveva scelta per trascorrervi lunghi periodi di vacanze e proprio per i suoi soggiorni a Gressoney il re Umberto I fece costruire il Castel Savoia, originale residenza in stile neogotico. Gressoney è attualmente il regno incontestato di “Sua Altezza” il Monte Rosa, stazione sciistica internazionale e meta di chi ama la “vera montagna” sia in inverno sia in estate.

La Valle di Gressoney

Ti piace? Dillo ai tuoi amici!

MR per HP

Ricevi le offerte!


Vuoi ricevere le nostre offerte? Iscriviti alla newsletter, è gratis!
Privacy e Termini d'uso

Seguici sui Social!


Ti aspettiamo!

Bambini per HP